Tecnologia

Facebook Messenger: l’arrivo dei bot preannuncia una rivoluzione

Facebook F8, l’evento annuale organizzato per celebrare il social media più famoso al mondo, ha dato praticamente il via all’era dei bot per Messenger. A dare l’annuncio in questione è stato Mark Zuckerberg, consacrando in via ufficiale quella che era una voce, pur largamente condivisa in precedenza. Proprio i bot saranno quindi il prossimo passo nell’evoluzione di Messenger, uno step che prelude all’introduzione di servizi di intelligenza artificiale.

Nel discorso tenuto nell’occasione, il fondatore di Facebook ha voluto fare un elogio della connessione, ponendola a base di un mondo fondato sulla speranza e non chiuso nel timore, in cui le vite di tutti siano collegate per grandi obiettivi, come la sconfitta dell’ebola o dei mutamenti climatici. Proprio Facebook, quindi, potrebbe essere la base per unire, abbattendo le barriere che invece sempre più frequentemente sono poste ad ostacolo della libera circolazione non solo delle persone, ma anche delle idee.

Facebook Messenger

Proprio Messenger, in questa rivoluzione, potrebbe diventare una grande opportunità per le imprese, consentendo loro di poter allacciare rapporti sempre più stretti con la propria clientela, basati sull’interazione. Proprio la grande enfasi con cui questo passo è stato salutato da Zuckerberg, dimostra il ruolo sempre più fondamentale dell’app per gestire direttamente sul propri smartphone contatti e chat all’interno dell’universo di Facebook. Sono del resto i numeri collezionati da Messenger a far capire il perché: sono ormai più di 900 milioni gli utenti disseminati in ogni parte del globo, con un numero di messaggi che sommati a quelli collezionati da WhatsApp raggiunge il livello record di 60 miliardi al giorno, in pratica il triplo di quelli che vengono invece inviati sotto forma di SMS.

Ora, per permettere alle aziende di sfruttare al meglio le potenzialità di questi numeri, diventerà possibile chattare direttamente con i negozi e le aziende, impostando i rapporti commerciali attraverso modalità discorsive estremamente diverse da quelle attualmente in vigore.

Facebook Messenger

Anche i nuovi strumenti a disposizione degli sviluppatori hanno avuto il giusto rilievo nel corso di Facebook F8, come era del resto ampiamente prevedibile. Dopo l’esordio del nuovo sistema di autenticazione Facebook Accounts, il sistema teso a favore un maggior livello di sicurezza basato sull’inserimento del proprio numero telefonico, erano in molti a pronosticare l’arrivo di ulteriori novità, come in effetti è stato. In particolare si è molto parlato di Salvataggio, la funzione grazie alla quale diventa una realtà il salvataggio di contenuti, in modo poterli visualizzare in seguito. Una funzione che pur avendo avuto sin ad ora un non eccessivo sviluppo all’interno del social network, è stata utilizzata da non meno di 250 milioni di utenti. Una cifra di assoluto rilievo che ha infine spinto Facebook a metterci mano per poterla migliorare in maniera decisiva. Il primo passo, in tal senso, sarà la possibilità fornita agli editori di aggiungere un pulsante in grado di salvare il contenuto da visualizzare in seguito.

Un’assoluta novità sarà invece costituita dal Quote Sharing, una funzionalità studiata in modo da consentire agli utenti la condivisione di una porzione di testo direttamente all’interno del social network tramite un semplice colpo di mouse.

Facebook Messenger

 

 

 

Piaciuta la classifica? Lascia un commento:

Tecnologia