Tecnologia

Google realizzerà lo smartphone che riconosce il volto del suo possessore

Quello dei dispositivi mobili è un mondo in continua espansione, e sembra che tra non molto la tecnologia degli smartphone possa compiere un gigantesco passo avanti: Google, infatti, sta collaborando con Movidius, leader mondiale nello sviluppo di intelligenza artificiale visiva, per realizzare un sistema di riconoscimento dei volti e degli oggetti inquadrati dalla fotocamera.

L’idea è quella di integrare la nuova tecnologia nell’hardware del dispositivo, anziché tramite un software. In questo modo, la si potrebbe sfruttare senza dover utilizzare un software di terze parti, un’applicazione specifica o il collegamento alla rete. Il sistema è già stato collaudato con Google Foto, che consente di digitare una parola chiave e di filtrare i risultati in base ad essa, anche se la suddetta applicazione deve collegarsi ad Internet per mostrare delle immagini caricate precedentemente in rete. Facebook sfrutta lo stesso tipo di tecnologia, anche se il suo debutto europeo è ancora in discussione per questioni di privacy.

Google realizzerà lo smartphone che riconosce il volto del suo possessore

L’obiettivo di Movidius è il deep learning, per il quale intende sviluppare un’intelligenza artificiale che simuli il funzionamento del cervello umano e che consenta alle macchine di imparare. Elaborando loro stesse i dati, non avranno più bisogno di connettersi alla rete per acquisirli da una fonte remota.

Google lavorerà usando il microchip più importante di Movidius, ovvero il modello MA2450: secondo il produttore, si tratta dell’unica soluzione commerciale in grado di effettuare calcoli complessi su reti neurali in un formato ultracompatto attualmente disponibile sul mercato.

 

 

 

Piaciuta la classifica? Lascia un commento:

Tecnologia