Tecnologia

Snapchat VS Instagram Stories: guerra tra colossi

Il lancio di Instagram Stories è l’ultimo tentativo messo in campo dal famoso social network per spodestare Snapchat, il re dei contenuti che scompaiono. Contrariamente a ogni previsione, la monarchia non è mai stata così solida. L’introduzione di una nuova modalità di pubblicazione sembra non aver scalfito la supremazia del rivale.

Instagram ha sempre offerto la possibilità agli utenti di scattare foto, modificarle, applicare filtri e condividerle anche su altre piattaforme, come Facebook, Twitter Flickr. Fino ad ora i diversi aggiornamenti, susseguitisi a partire dal 2011, avevano riguardato esclusivamente l’icona, la grafica, i filtri, la pubblicazione di video e il formato fotografico, senza proporre alcuna alternativa alla permanenza dei contenuti. È la versione 9.0 a presentare Instagram Stories, una nuova funzionalità che consente di pubblicare foto con una data di scadenza. Tutto quello che viene condiviso infatti resta visibile per 24 ore, dopodiché viene cancellato definitivamente.

snapchat-vs-instagram-stories

Sensor Tower, piattaforma che si occupa di ricerca di dati e download di applicazioni, ha studiato gli effetti dell’evento sul mondo social. In particolare ha dimostrato che nel breve periodo Snapchat non ha subito conseguenze, potendo contare negli Stati Uniti su un elevato numero di utenti iOS che vi spendono quotidianamente molto più tempo rispetto ad Instagram. In un campo all’avanguardia e in continuo divenire come quello dei social network, il pericolo che vi sia un profondo cambiamento degli equilibri tra i colossi della condivisione esiste e fa tremare Snapchat.

snapchat-vs-instagram-stories

Il dato importante che minaccia l’applicazione di Evan Spiegel riguarda il numero di utenti che utilizzano entrambe: sembra che il 47% di coloro che adoperano Instagram si serva anche dell’altro profilo. Ciò vuol dire che circa un utilizzatore su due mostra interesse per un carattere temporaneo e non permanente. La percentuale aumenta, fino a sfiorare il 60%, se si fa riferimento solo a quelli di età compresa tra i 16 e i 24 anni. Questi numeri fanno ben sperare nella buona riuscita e nel successo del lancio di Instagram Stories, mettendo in luce un’apertura verso i contenuti effimeri.

snapchat-vs-instagram-stories

Sorgono spontanei dubbi e preoccupazioni sulla fedeltà degli utenti di Snapchat, i quali potrebbero optare per una soluzione nuova, più fresca e accattivante. A far tirare un sospiro di sollievo al colosso è però l’esame delle ragioni che spingono ogni giorno utenti vecchi e nuovi ad adoperare l’applicazione. Oltre alle numerose possibilità di personalizzazione, dall’aggiunta di un testo alle Lenses, filtri dinamici per rafforzare il messaggio visivo, Snapchat si è affermato nel mondo dei social anche e soprattutto per il servizio di messaggistica istantanea. Quest’ultimo permette di inoltrare agli utenti della propria rete foto, video e messaggi di testo visibili solo per un determinato numero di secondi. Un’altra prerogativa specifica dell’app è la possibilità di utilizzare i Geofiltri, ossia di caratterizzare in modo unico i contenuti a seconda del luogo in cui ci si trova. Per il momento, Instagram sembra avere ancora un vantaggio per quanto riguarda la funzione di ricerca, infatti aggiungere amici e conoscenti senza disporre del nome utente o dello Snapcode non è attualmente possibile.

 

 

 

Piaciuta la classifica? Lascia un commento:

Tecnologia