Viaggi

Visitare 50 paesi del mondo spendendo 8 dollari al giorno: la sfida impossibile di due blogger

Viaggiare è una delle cose più belle del mondo ma spesso non è possibile farlo come si vorrebbe a causa degli elevati costi che possono avere i vari spostamenti e l’alloggio. Due blogger polacchi, appassionati di viaggi, hanno dimostrato come poter girare il mondo in lungo e in largo spendendo solo 8 dollari al giorno. Sembra una storia poco credibile, invece Karol Lewandowski e la fidanzata Aleksandra Ślusarczyk, stanno viaggiando da 6 anni quasi gratuitamente. In questo lungo periodo, oltre a spendere davvero pochissimo, hanno conosciuto moltissime persone e hanno arricchito il loro bagaglio culturale, imparando a guardare le cose da prospettive del tutto nuove. Grazie a questo interminabile viaggio, ancora in corso, hanno anche pubblicato due libri e pianificano campagne pubblicitarie.

Visitare 50 paesi del mondo spendendo 8 dollari al giorno

Viaggiare con pochi spiccioli è davvero possibile. I due blogger, che hanno deciso di condividere la loro esperienza, insegnano che spendere 8 dollari al giorno e fare il giro del mondo non è un’utopia. Prima di tutto è dovere rinunciare a tutte le comodità, partendo proprio dal mezzo di trasporto: questo significa spostarsi con un furgone che funga anche da abitazione mobile con tutto il minimo indispensabile per sopravvivere. Inoltre, si possono dividere le spese di viaggio con altri intrepidi viaggiatori per risparmiare sul carburante e sull’alloggio. Per gli spostamenti intercontinentali hanno cercato e trovato degli sponsor per i quali espongono il marchio dell’azienda sul loro furgoncino.

Visitare 50 paesi del mondo spendendo 8 dollari al giorno

In ogni luogo che visitano, chiedono aiuto alla comunità polacca e, spesso, ottengono un pasto caldo o un letto dove riposare, con la possibilità di fare nuove conoscenze ed amicizie. Durante gli spostamenti, accolgono altri viaggiatori e condividono pranzi, cene e migliaia di chilometri ma, ovviamente, non mancano momenti in cui restano soli per giorni interi nei posti più impensabili del mondo senza nessun tipo di contatto umano. Nei momenti migliori dormono all’aperto, preferendo una bella spiaggia o un prato in alta montagna ad un comodo hotel e lo stesso vale per i pranzi e le cene, tutti cucinati rigorosamente nel furgone, senza mai andare al ristorante o in un fast food. Viaggiare risparmiando è possibile, ma è necessario sapere accogliere positivamente gli imprevisti e non lasciarsi scoraggiare, accettando anche gli incontri più improbabili.

Visitare 50 paesi del mondo spendendo 8 dollari al giorno

In questi 6 anni, hanno fotografato e visto paesaggi e situazioni da imprimere nella valigia dei ricordi: il tramonto sul Grand Canyon, intere distese di lupini nelle suggestive campagne dell’Islanda, i fiordi della Norvegia, hanno camminato con le pecore in Irlanda, cavalcato i cammelli in Asia e dormito sui ponti di Venezia promettendosi amore eterno. Grazie al loro blog di successo, inizialmente seguito solo da poche persone, riescono a diffondere la cultura del viaggio e non di rado incontrano persone pronte a seguirli o ad emularli disegnando il loro stesso cammino.

 

 

 

Piaciuta la classifica? Lascia un commento:

Viaggi